• 0931 1622919
  • info@ilcerchiosiracusa.it

    Spread e deficit: spauracchi o veri pericoli, tenteremo di comprenderli insieme a Giovanni Armando Zero e Vincenzo Filetti il 29 novembre alle ore 18 al Cerchio.

    L’utilizzo di tecnologie innovative per il monitoraggio dell’ambiente marino profondo ha permesso di avviare nuove linee di ricerca nell’ambito della biologia ed ecologia marina. In particolare, i sensori ottici (foto-moltiplicatori) installati per la realizzazione del telescopio per neutrini KM3NeT, realizzato al largo di Portopalo di Capo Passero, hanno consentito di compiere studi con metodologie innovative nel Mar Ionio.

    I Laboratori Nazionali del Sud, hanno realizzato due infrastrutture di ricerca sottomarine al largo della Sicilia Orientale: una a 2100 m di profondità, 25 km ad est del porto di Catania, l’altra a 3500 m di profondità a circa 90 km a Sud-Est di Capo Passero (SR). Entrambe le infrastrutture sono connesse a laboratori di terra tramite un cavo elettro-ottico che permette di alimentare osservatori abissali e trasmettere ed acquisire i dati in tempo reale. I laboratori di terra sono, a loro volta, connessi ai LNS su fibra ottica, creando la più estesa rete di osservatori sottomarini real-time nel Mediterraneo.

    Grazie ai progetti nazionali, regionali ed Europei (NEMO, KM3NeT, EMSO Medit e SMO) sin dai primi anni del 2000, sono stati installati osservatori abissali equipaggiati con sensori acustici, ottici ed ambientali finalizzati allo studio dell’astrofisica particellare (progetto KM3NeT) e dell’ambiente marino. Le tecnologie d’avanguardia sviluppate dall’INFN e dai suoi partner per la realizzazione della rete e degli osservatori, hanno permesso di intraprendere i primi studi a lungo termine sull’ambiente marino profondo del Mar Ionio su diverse linee di ricerca, ed in particolare su: Acustica sottomarina, Biologia ed ecologia marina e Oceanografia.

    Partner dell’INFN per lo studio multidisciplinare degli ambienti marini profondi sono: INGV, CNR-IAMC, CIBRA-Università di Pavia, ENEA, INOGS, Instituto de Ciencias del Mar – CSIC (Spagna) University of Aberdeen (UK), University of Malta, Università Roma Tre, Università di Messina, Università di Catania, Università di Palermo, Università Cà Foscari di Venezia.

     

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.